Che sia la volta buona per mandare in pensione il PageRank ?

by Francesco on agosto 11, 2009

Si ok, il titolo è volutamente d’effetto. E l’ho scritto prendendo spunto da due notizie che sono passate negli ultimi giorni, per parlare di un argomento SEO – si fa per dire – ovvero del PageRank … E sperare che sia la volta buona che Google lo mandi in pensione (almeno sulle toolbar degli utenti).

Perché pensionare il PageRank sulla toolbar degli utenti ?

Perché continuo a leggere infatti ancora post e richieste di aiuto in giro nei forum relative al PageRank e alla presunta “penalizzazione” da perdita di PageRank nel momento in cui un sito web ha fatto scambio o vendita di link.

Ripetiamolo ancora una volta insieme: vendere o scambiare link per migliorare il PageRank delle proprie pagine porta – se se ne accorgono in Google, o qualche concorrente ti fa la segnalazione via Google Webmaster Tools – a un abbassamento del valore del PageRank che vedi nella toolbar (il cosidetto TBPR). Senza ripercussioni a livello di ranking.

Per maggiori informazioni non posso che linkare questo caso raccontato da Enrico di Madri e invitando alla rilettura di tutto il post.

Perché Google potrebbe pensionare il PageRank ?

Per alcuni motivi, uno di ordine pratico basato sulla mia esperienza, l’altro come “sensazione” alla luce di 2 cose lette in rete:

  1. Qualche settimana fa la Google Toolbar sul mio Firefox non mostrava segni di vita: nell’area della barretta verde era tutto fermo, così ho disinstallato e reinstallato la toolbar che ha funzionato qualche giorno poi è nuovamente defunta come adesso.
  2. Un articolo su SeoMoz che annunciava la nuova toolbar da dove riporto questa frase: “Unfortunately, we have lost one feature – Google’s PageRank. The powers that be at Google have asked us to remove that functionality from our toolbar and we’ve complied”.
    Quindi, credo, in Google si sta cercando di gestire la cosa.
  3. Un problema tecnico per la distribuzione del PageRank dichiarato oggi da JohnMu su Google Gruppi. Probabilmente per effetto del Caffeine update annunciato oggi.

Perché Google non può pensionare ancora il PageRank ?

Credo che ogni volta si scrive un post-opinione come questo si debbano considerare tutte le possibilità, pro e contro su cosa si scrive, e quindi ecco perché Google potrebbe non pensionare ancora il PageRank:

  1. La Google Toolbar può trasmettere a Google nuove URL dal deep e social web da passare allo spider per una controllatina. Si ok, ci sono state diverse smentite e ti rimando a questo articolo del Tagliablog per approfondire.
    Ma sono ancora in molti coloro che scaricano la toolbar per leggere il valore della barretta verde.
    Come scrivevo da altre parti, Google oggi ha anche un browser (Chrome), e si appresta a diventare sistema operativo (Chrome OS). E una toolbar in futuro potrebbe non essere così necessaria per Big G.
  2. Stando ai brevetti di Google il PageRank è una funzione di base (o un elemento calmierante) per alcuni algoritmi di Google forse ancora in funzione, sebbene in versioni modificate o molto più evolute rispetto a quelle che ci è dato sapere. Cioè Google non può disfarsi del valore reale del PageRank (PR, non TBPR).

Altre ipotesi ?

Tra le varie ipotesi prendiamo in considerazionea anche le più fantasiose (un pizzico di follia ci vuole ogni tanto):

  1. Già il TBPR è un valore diverso rispetto al valore PR reale e riportato in scala 0 a 10 (più N/A). Google potrebbe mostrare un valore sballato del PR ? No, perchè perderebbe di credibilità la toolbar che verrebbe meno scaricata (sempre che la toolbar ancora serva a Google).
  2. Il TBPR potrebbe essere aggiornato più frequentemente così da “incasinare” la vita ai venditori e a gli acquirenti di link soprattutto a scapito di siti non molto forti. Se gli aggiornamenti diventassero più frequenti, che so.. decadali, il ricalcolo dei link potrebbe alterare i valori sulla toolbar più volte al mese. E’ necessaria tanta potenza di calcolo per analizzare i grafi di ogni link per cui per ora escluderei questa ipotesi

E tu che idee e che ipotesi ti sei fatto sul PageRank ?

{ 4 comments… read them below or add one }

1 Stefan Des agosto 11, 2009 alle 9:46 pm

Ciao Francesco,
secondo me adesso il Page Rank è un valore che Google usa per sviare l’attenzione dei webmaster per evitare la troppa manipolazione in ambito SEO.
Questo sarebbe un vantaggio per avere dei risultati più naturali possibile,cosa tanto amata da Google.
Sei d’accordo?

2 Francesco agosto 11, 2009 alle 10:03 pm

Sarebbe un vantaggio togliere il PageRank ? Con questo articolo volevo proprio fare il punto sul PageRank e stimolare a riflettere quando quella barrettina verde in passato ci ha fatto dannare, ma i fattori di Google stando sempre alle dichiarazioni di Matt Cutts e altri, sono oltre 200. Tra199 e 200 c’è poca differenza: perché preoccuparsi tanto allora del PageRank (e perché ancora sopravvive) :-D ?

3 Michele (Fortunecat) agosto 12, 2009 alle 11:13 am

Dai test che ho condotto per quella guida di cui ti avevo parlato il PR sembra non avere proprio alcun legame con il posizionamento. Io penso che il PR sia ancora in vita perchè i webmaster sembrano avere uno smodato bisogno di “indici” capaci di quantificare in modo sintetico la “forza” di un sito.

4 Francesco agosto 12, 2009 alle 11:50 am

D’accordo per il posizionamento e webmaster, l’avevo già fatto presente nell’articolo…
Credo infatti PageRank sia usato ancora per la spiderizzazione e come “verifica” di tutti gli altri algoritmi.

Leave a Comment

Login with Facebook:

{ 1 trackback }

Previous post:

Next post: