Novità AdWords dell’estate 2016

Oggi è il 5 settembre 2016, l’estate sta finendo, è probabile che tu stia leggendo il post dall’ufficio – e magari sei rientrato dalle vacanze estive proprio oggi.

Il rientro dalle ferie è un buon momento -per chi si occupa di marketing, web marketing, advertising e pubblicità online – per pianificare, o rivedere, le azioni di marketing dei prossimi mesi.

E’ anche il momento di fare il punto prima di affrontare i mesi che per molti settori e business sono i mesi più caldi dell’anno – complici le diverse attività e festività, laiche e religiose, che ci accompagnano fino a fine anno: il rientro a scuola, Halloween, Black Friday, Cyber Monday, Natale, San Silvestro a cui aggiungo Capodanno e l’Epifania.

Come già sai uno dei miei cavalli di battaglia preferiti è Google AdWords. Bene devi sapere che Google ha rilasciato diverse novità estive, alcune più evidenti, altre meno. Di sicuro tutte da testare.

Nei prossimi paragrafi stai per trovare un condensato in poche righe delle cose indispensabili da sapere oggi per influenzare le tue azioni di marketing e pubblicità online già da domani. Vediamole insieme.

 

Annunci.

Annunci di testo espansi in rete di ricerca.

E’ la novità più visibile dell’estate e riguarda il formato degli annunci di testo per le campagne in rete di ricerca. C’è un post dedicato ai nuovi annunci.

Annunci reattivi in rete display.

Questo è l’aggiornamento pendant in rete display del precedente. Gli annunci di testo in rete display sono sostituiti con un formato nuovo, appunto gli annunci reattivi, dove puoi inserire del testo ma anche un logo e un’immagine di sfondo. Non devi preoccuparti dei formati perché Google adatterà il banner in automatico grazie ad HTML5.

 

Landing page.

Pagine AMP per Google AdWords  e per schede e categorie e-commerce. 

Ecco questo è un aggiornamento noto e discusso all’estero però in Italia, forse complici le vacanze, noto si è scritto poco. Di che cosa si tratta? Di landing page dedicate a mobile (sono pagine AMP) usate per gli annunci pubblicitari Google AdWords. Si caricano molto più velocemente rispetto alle tradizionali pagine HTML mobile e permettono all’utente una esperienza di navigazione superiore da device mobile. Clicca per approfondire le landing page AMP.

Pagine AMP per E-commerce.

Si parla sempre di pagine AMP dal punto di vista e-commerce. Ti interessa per Google AdWords se fai campagne pubblicitarie verso pagine di un e-commerce.

Stesso discorso fatto sopra: se ottimizzo l’esperienza di navigazione dell’utente scheda prodotto o nella pagina di categoria dell’e-commerce miglioro il terzo elemento del quality score di AdWords.

Per approfondire leggi le specifiche delle pagine per AMP per e-commerce. Ti lascio anche un paio di link in più, il primo da Moz, l’altro da Seer Interactive.

 

Campagne.

Google Shopping.

Google stringe sul GTIN, rende più stretti i controlli sui campi del feed e segnala ora quando le immagini sono molto piccole, chiedendone all’inserzionista un aggiornamento. Approfondisci nel blog ufficiale di AdWords.

Regole del feed in Google Merchant.

Google ha aggiornato le regole del feed in Google Merchant andando incontro a molte richieste degli inserzionisti. La pagina dalla guida ufficiale non è disponibile al momento in italiano, ma solo in inglese.

Estensione di recensione ora vuole 150 recensioni.

L’estensione di recensione è passata da 30 recensioni recenti necessarie per attivarsi a 150 recensioni. Recenti vuol dire che le recensioni non possono essere più vecchie di un anno. La notizia è qui.

Sitelink a livello di Account.

Google ha reso disponibili i sitelink a livello di account Google AdWords. Ciò significa che puoi creare dei sitelink diciamo generici per il business che stai promuovendo e fare in modo che in automatico, quando si attiva un annuncio che non ha sitelink né a livello di gruppo di annuncio, né di campagna,Google scelga di mostrare i sitelink pescandoli tra quelli di account.

 

Strumenti e interfaccia.

Nuova interfaccia Google AdWords.

Sembra capire che Google stia testando l’interfaccia in modo sono sempre più intenso. Sempre più utenti segnalano in più fonti note e autorevoli di aver visto l’annuncio in basso a destra nel pannello AdWords che invita l’utente a provare l’interfaccia. Se vuoi approfondire leggi questo articolo.

Keyword tool depotenziato.

Già a Giugno c’era stato un problema, poi risolto, per cui dovevi avere almeno una campagna attiva per vedere i dati.  L’informazione che è arrivata poco prima di ferragosto riguarda invece l’accuratezza dei volumi di traffico per le parole chiave.

Si è scoperto che non tutti gli inserzionisti vedono le stesse informazioni: in pratica più investi in Google AdWords e più i dati sono precisi, meno investi meno sono precisi.

La risposta arrivata da Google qualche giorno fa suggerisce di usare lo strumento di pianificazione e forecasting (l’opzione in italiano: “Pianifica il tuo budget e ottieni previsioni”) . Qui trovi la notizia di cui parla Search Engine Land.

Report editor aggiornato.

Il report editor ora include le colonne di campagne video e shopping, le etichette e le URL finali. Fonte della notizia.

Anteprima e diagnostica annunci.

Dopo la ricerca puoi condividerla con altri utenti.

Nuova interfaccia in Google Merchant.

E’ sviluppata in DART, lo stesso linguaggio in cui gira la nuova interfaccia Google AdWords. Rende molto più veloce la piattaforma. Trovi gli screenshot e un approfondimento nel blog ufficiale di AdWords.

Chiudo questo articolo per Google AdWords con 2 annunci molto interessanti.

Programmi.

Google Grants Pro iscrizioni chiuse.

Il programma Google Grants è il Google AdWords che permette di promuovere iniziative senza fini di luco. E’ gratuito e consente di investire fino a 10 mila dollari al mese in annunci pubblicitari per la rete di ricerca con limite di 2 dollari CPC max. Ora fino a qualche tempo fa era disponibile anche la versione Pro di questo programma che assegna 30 mila dollari al mese da investire.

Le iscrizioni all’upgrade da Google Grants standard a Google Grants Pro per il 2016 sono state chiuse. Google non è nuovo ad azioni di questo tipo. Lo aveva già fatto in passato. Il programma potrebbe essere riaperto nel 2017, si tratta di aspettare alla finestra e vedere che cosa decidono di fare in casa Google. Qui trovi la notizia originaria.

2 Novità annunciate.

Targeting demografico in rete di ricerca.

E’ stato annunciato che a partire dal 19 settembre saranno disponibili agli sviluppatori e agli inserzionisti. Nei giorni successivi al 19 aspettiamoci quindi il rollout di questa feature molto interessante: poter targetizzare degli utenti in rete di ricerca, in base anche alle caratteristiche demografiche di sesso ed età.

Da qualche tempo si sentiva il bisogno di targetizzare non più un generico utente che digita una query di ricerca ma un profilo più preciso di utente. Auspico che dopo il targeting demografico vengano inseriti gli interessi e gli argomenti (perché se guardi bene il Keyword Planner Google, le keyword sono già ha classificate per categorie!)

Ho appreso la notizia al volo da un tweet di Valleys. La fonte è il blog per chi sviluppa con le API di Google AdWords.

Penalizzazione di siti mobili con annunci interstitial.

Sarà attiva da Gennaio 2017 una penalizzazione in organic per siti mobile che mostrano ads interstitial. Naturalmente la notizia ci interessa lato AdWords se guardiamo la direzione molto chiara e la forte spinta che Google ha deciso di dare al mobile con i due aggiornamenti AMP di cui abbiamo già parlato.

Per restare aggiornato sulle principali novità di Google AdWords metti tra i preferiti del tuo browser anche questa pagina dalla guida AdWords  ricordando che non sono tutte le novità, ma solo quelle che Google ritiene più importanti. Vuoi essere aggiornato anche di SEO? Allora questo video fatto da Rustybrick è per te. E’ inglese e dura 13 minuti, però c’è il succo dell’anno in corso.

Francesco
 

Commenta con Facebook

Commenti

Click Here to Leave a Comment Below 0 comments
Loading Facebook Comments ...