Per un 2012 pieno di novità SEO, SEM e … personali

2012

Approfitto di questo post prima di tutto per augurarti buon anno.

Se poi hai sentito parlare delle profezie dei Maya il 2012 è l’anno del passaggio dal ciclo del fuoco a quello dell’acqua.

Anche per me il 2012 è un anno di passaggio e cambiamento (chi ha seguito il convegno GT del 2011 già ha intuito qualcosa).

Intanto da qualche ora ho fatto un piccolo cambiamento negli account Twitter e Facebook, con lo scopo preciso di separare la vita professionale da quella privata in modo netto.

Mi sono accorto infatti che negli ultimi tempi i checkin e i tweet sporcavano troppo gli stream dei social che uso di più: Twitter e Facebook. A tutto questo si aggiunge il fatto che su Facebook avevo raggiunto un numero troppo elevato di amici, conoscenti e colleghi, mixati allegramente tutti assieme nel mio account personale :-).

Nuova pagina pubblica su Facebook

Ho deciso pertanto di usare il mio account personale Facebook  in modo privato, a stretto uso e consumo degli amici che incontro ogni giorno nella vita reale.

In più passaggi graduali  rimuoverò i contatti professionali come clienti, contatti di lavoro, colleghi esperti di SEO, SEM e web in generale: sono tutti invitati a diventare fan della nuova pagina pubblica Facebook.

Se ti interessi di web marketing, SEO o SEM credo sia più utile fornirti un concentrato di tutte le informazioni che ti servono, senza dover perdere tempo a scorrere lo stream con le note e i miei commenti a cose del tutto personali. Nella pagina pubblica troverai invece solo aggiornamenti SEO/SEM.

Alcune persone mi hanno fatto notare che avrei potuto convertire l’attuale profilo personale in pagina pubblica Facebook.

Tuttavia ho preferito non percorrere questa strada per un motivo semplice: alcuni contatti su Facebook sono vecchi di un paio di anni, magari abbiamo avuto 2-3 messaggi di scambio e poi non ci siamo più sentiti.

Creare una pagina ex-novo dove solo le persone veramente motivate a seguirmi scelgono di iscriversi come fan mi è sembrata un’ottima strategia di optin (oltre che di pulizia per contatti fake o in disuso).

Account più pulito su Twitter

Su Twitter continuerò a postare attraverso il mio account di sempre, misterjinx, gli aggiornamenti come sempre relativi ad AdWords, al pay per click, alla search engine optimization e alle ultime novità dal web di mio interesse.

I contatti non legati all’ambito professionale hanno già ricevuto in queste ore una richiesta di following da parte di un altro mio account privato, che raccoglierà anche i checkin da Foursquare.

Commenti ? Suggerimenti ?

Parliamone. Scrivi qua sotto cosa ne pensi.

Comunicazioni di disservizio

disservizio

Maggio è un mese speciale, un pò in giro per l’Italia.

Si comincia con questo fine settimana con il convegno nazionale “Salute, Fitness e performance in palestra“, presso l’Aula Magna Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, dove parlerò di come creare un sito internet di successo.

Anche chi vive a Siena e dintorni potrebbe avere la sventura di incontrarmi intorno ai giorni 10, 11 e 12 :-)
Più sventurati gli iscritti al corso “Corso di Web marketing e web competitors analisys” che dovranno sorbirsi il sottoscritto con un full immersion di 3i giorni su pubblicità e turismo.

Il 14 ci sarebbe il raduno GT a Ostia ma per forza di cose non sarò presente.

Update: torno a Milano dal 16 al 18 per 3 giornate di consulenza intensa.

Sarò anche alla SEO Beach di Pesaro, dal 20 al 22.

Infine dal 27 al 30 volo in Spagna alla SEO Paella.
L’evento c’è il 28 ma tra volo, trasbordo, trasferta, tricche e ballacche e 1 giorno di mare fai presto a fare 4 giorni.

P.S.: ovviamente la headline di questo post e il “la sventura di incontrarmi” sono due disconnessioni mentali.

Dolci di Natale

E’ aria di Natale e di parlarti di marketing su web o di posizionamento nei motori di ricerca a qualche ora dall’inizio delle feste non mi sembra proprio il caso.

Il Natale per alcuni è il momento in cui, davanti al focolare di una rustica cucina toscana (oppure di fronte a un caminetto in pellet, nella sala di un moderno appartamento), ci si ritrova in famiglia, si rivedono i parenti e di solito si fa un pranzo faraonico.

Se fosse per me salterei direttamente dai primi patti ai dolci (sono molto goloso) e anche se mi hanno spiegato che fare il pandoro è molto complicato se proprio devo scegliere uno tra i dolci della tradizione che mi piace di meno andrei sul classico panettone milanese.

A cui aggiungerei dei dolci “leggerini” come i cavalucci e il panforte senesi. Avrei voluto provare anche le olive di Sant’Agata che qualcuno mi ha nominato mentre se la sta spassando tra le foche all’altro capo del mondo…

Vabbè saranno per il prossimo anno…

Intanto con questo post ti faccio i miei più sinceri auguri di un “felice Natale”, non come quello di Mr. Scrooge!